In “trasferta” a Torino per vedere il Toro

Ogni tanto una buona notizia! Mercoledì 29 novembre 30 beneficiari dei progetti di accoglienza della Diaconia Valdese sono andati allo stadio Olimpico Grande Torino a vedere la partita Torino-Carpi di Coppa Italia. Questa piccola gita fuori porta è stata davvero apprezzata da tutti perchè il calcio è, nell’immaginario collettivo di tanti richiedenti asilo, soprattutto i più giovani, lo sport per eccellenza. Sia qui in Italia che al loro paese di origini basta poco per divertirsi: una palla, qualche amico e due pali abbozzati che spesso si spostano di nascosto per allargare o restringere lo spazio di goal a seconda delle necessità di chi furtivamente si avvicina alla porta per fare il furbetto.

Come per i ragazzi cresciuti in Italia, anche per i ragazzi cresciuti in Mali, Guinea, Gambia, Costa D’Avorio e via dicendo, andare allo stadio rappresenta un momento speciale. Chi non si ricorda l’emozione della prima volta che è entrato sulle gradinate e ha visto aprirsi di fronte a sè il verde acceso del campo di calcio?  E’ sempre più verde di quello che ti aspetti! Per alcuni dei nostri benficiari questa partita è stata la prima volta in uno stadio grande e nuovo come quello di Torino, e l’emozione è stata davvero tanta.

Prima di lasciarvi alle parole (scritte originariamente in francese e tradotte da noi) è doveroso ringraziare di cuore l’artefice di tutto questo. Perchè senza Enrico Delmirani e la Sparea non avremmo mai avuto nè i biglietti omaggio nè il pullman privato Dossetto per tutto il trasporto. A lui sono quindi dedicate queste foto di “vecchie comari” allo stadio e il racconto della serata! E chissà che la passione del Toro non si diffonda nei nostri progetti…..

Mercoledì 20 novembre 2017

Siamo andati ad assistere a un’interessante partita di calcio. Il duello opponeva la squadra di Torino a quella di Carpi formalmente al punto di partenza, siamo stati piuttosto illuminati di gioia. Semplicemente perché per la maggior parte di noi è stata la prima volta che partecipavamo a una partita di calcio allo stadio.
Sotto la guida selezionata dalla DIACONIA VALDESE, ci siamo visti in trentadue persone nel grande autobus.
La partita è iniziata così velocemente alle 21:00. Nello stadio, abbiamo visto le maglie sui membri della squadra di Carpi e le maglie rosse su quelle di Torino.
Al colpo di fischietto dell’arbitro, i componenti di ciascuna squadra si sono mossi. E ad ogni azione dei giocatori, si sentiva l’applauso, l’acclamazione e il battere della batteria accompagnate dalle insistenti grida dei fan.
La cosa più importante per me è stata soprattutto quando ho visto la mia squadra del Torino vincere la prima volta sul punteggio di 1 goal a zero e nel secondo tempo sul punteggio di 2 allo zero. Inoltre, io e i miei amici, compresi i degni membri della Diaconia Valdese, abbiamo scattato meravigliose foto ricordo.
Ho trovato che questa squadra di Torino ha ferocemente la miglior difesa, buon background e soprattutto forti attaccanti. Sottolineo anche il coraggio del portiere che oggi non ha concesso gol.

grazie
Narratore: The Ivorian KOUASSI N’DRI RAYMOND
Inviato speciale di DIACONIA VALSESE.

Comments are disabled.

#borsalavoromigranti